Ospedale Ss Trinità di Borgomanero (NO)

Il Giardino di Emma per il Pronto Soccorso di Borgomanero è realtà!

Al termine di una campagna di raccolta fondi di successo, l’opera è stata consegnata in tempi record per il Natale

PRIMA e DOPO

Inaugurazione – le dichiarazioni

Il pronto soccorso pediatrico di Borgomanero si tinge di nuovi colori per rendere sempre più accogliente e a misura di bimbo l’area dedicata all’emergenza/urgenza grazie al sostegno dell’Associazione Emmaland. L’opera, ispirata alla natura, alla primavera e alla fauna del bosco dal titolo “Il Giardino di Emma” in omaggio alla piccola Emma Simonotti, è stata realizzata da Silvio Irilli, artista e fondatore di Ospedali Dipinti, iniziativa nata nel 2012 allo scopo di dare colore, suggestioni e immagini da sogno alle pareti dei reparti di pediatria e oncoematologia di tutta Italia. La trasformazione dell’ambulatorio è avvenuta in tempi record. Il 15 dicembre conclusione della campagna di raccolta fondi con grande successo e partecipazione, il 17 dicembre l’opera è stata consegnata! Ma non è finita. Le donazioni continuano a d arrivare perchè Ospedali Dipinti e l’associazione Emmaland sono pronti a lanciare una seconda campagna per una seconda opera.

condividi su

« È per me una grandissima soddisfazione che la campagna di raccolta fondi lanciata dall’Associazione Emmaland per la trasformazione artistica del Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale di Borgomanero abbia visto una grande gara di solidarietà! Mi sono sentito felice e onorato di aver dato corpo e immagini alla volontà di tanti, e in particolare a quella di Claudia e Michele che per primi hanno immaginato l’opera per donare conforto e speranza ai bambini di passaggio al Pronto Soccorso. E ammetto di aver imparato molto dal modo con cui hanno saputo trasformare una tragedia come la perdita della loro bimba di 4 anni in un atto di amore per tanti piccoli malati. Spero davvero che lo scenario fantastico e i personaggi dell’opera " Il Giardino di Emma ", incoraggino i piccoli pazienti perché ogni volta che riusciremo a far sorridere un bambino, in quel sorriso ci sarà anche quello di Emma ".
SILVIO IRILLI
Artista e Fondatore di Ospedali Dipinti
" L ’Associazione Emmaland è nata per onorare il prezioso ricordo di Emma che, durante la sua breve ma intensa lotta contro una malattia particolarmente aggressiva, ha dimostrato a tutti forza, coraggio e determinazione nonostante i suoi 4 anni e mezzo.
Questi valori, uniti alla gioia di vivere, sono stati il conduttore di tutte le nostre iniziative, con "Ospedali Dipinti" e Silvio Irilli tutto cio ha acquisito ancor più significato, creando una perfetta sintonia tra arte ed emozioni. Risultato di questo Incontro è “Il Giardino di Emma” che siamo onorati di poter donare al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale S.s. Trinità di Borgomanero che ha accolto Emma all'inizio del suo difficile cammino "
Claudia e Michele
Mamma e Papà di Emma ( Ass. Emmaland )
"Il restyling del pronto soccorso è ancora una volta la testimonianza dell’attenzione che rivolgiamo ai nostri piccoli pazienti, il bambino, infatti, vive spesso l’ingresso in ospedale con paura e angosci. Creare, quindi, un luogo di cura a misura di bambino è fondamentale per distrarlo da quanto gli avviene intorno e dalla sua sensazione di paura, e contribuisce , inoltre, e a ridurre l’agitazione dei familiari, permettendo un intervento più sereno da parte degli operatori sanitari".
SILVIO IRILLI
Artista e Fondatore di Ospedali Dipinti
" L’arte ha un ruolo fondamentale nella vita dell’uomo, aiuta a pensare, a comprendere meglio, a condividere emozioni e sentimenti, ci viene in aiuto rendendoci meno soli. Entrare in una struttura sanitaria colorate e ricche di immagini proietta il paziente in una realtà completamente diversa da quella che sta affrontando. Ringrazio l’Associazione Emmaland e l’artista Silvio Irilli che hanno reso possibile la realizzazione di uno spazio dedicato ai piccoli pazienti in cui la creatività e la fantasia aiutano migliorare l’approccio con l’ospedale "
Angelo Penna
Direttore Generale Asl Novara