fbpx

OSPEDALE DI PADOVA – ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO IOV IRCCS

LA SALA GIOCHI DIVENTA IL BOSCO IN UNA STANZA

Padova, 5 marzo 2023. Pennellate di magia e bellezza, per contribuire a rendere il passaggio in ospedale una camminata a misura di bambino: l’Istituto Oncologico Veneto presenta “Il bosco in una stanza”, la nuova installazione artistica di Silvio Irilli, talentuoso artista fondatore di “Ospedali dipinti” che, grazie al sostegno della Fondazione Castorina Ceolin, ha trasformato la sala giochi della Radioterapia IOV di
Padova in un bosco fantastico, abitato da personaggi incantati che permetterà ai bambini di viaggiare con la fantasia anche mentre sono nell’ambiente ospedaliero. Ecco dunque una stanza “avvolgente”,realizzata in modo immersivo: le pareti, il soffitto, ma anche le aperture (porte e finestre) sono partedell’opera, affinché, durante i momenti di attesa per la terapia, i bambini possano sentirsi parte di una favola. 

"È con enorme piacere che accogliamo questo doppio “regalo”, che ci giunge dalla bravura dell’artista Irilli e dalla generosità dei coniugi Castorina. Non possiamo che ringraziare entrambi – sottolinea il Direttore generale dello IOV – IRCCS, Patrizia Benini – per aver dato vita ad una comunione d'intenti con lo IOV: essere accoglienti e dare serenità. La loro capacità da una parte di donare e dall'altra di infondere vitalità ed energia con i disegni ed il colore delle opere, hanno permesso di creare un viaggio di colori e di suggestioni, di cui beneficeranno da subito i bambini, le loro famiglie, i nostri operatori: perchè lo sguardo che si posa sull’incanto fa bene a tutti, a qualsiasi età”.
Dott.ssa Patrizia Benini
Direttore Generale IOV di Padova
"Continuiamo la collaborazione con l'Istituto Oncologico Veneto, facendo dipingere ora la sala giochi e l'ambulatorio, e per poi, a fine anno, dipingere anche il bunker dove si effettuano le terapie", spiega Paolo Castorina presidente della Fondazione Castorina Ceolin che promuove l’attività di ricerca scientifica e la prevenzione, diagnosi e cura delle patologie oncologiche, sia dell’adulto che del bambino. Per questo ha deciso di donare all’Istituto Oncologico Veneto la realizzazione di questo progetto destinato all’accoglienza dei piccoli pazienti del reparto, contribuendo a trasformarne la sala giochi in un ambiente a misura di bambino, un bosco incantato. "Noi non abbiamo figli - aggiunge la moglie Carla Ceolin - e allo IOV ci siamo molto affezionati negli anni. Insomma è un po' nostro figlio".
Carla Ceolin e Paola Castorina
Fondazione Castorina Ceolin
“Porgo un sentito ringraziamento alla Fondazione Castorina Ceolin per il grande e immediato interesse che ha dimostrato verso il progetto “Ospedali dipinti” e per la grande volontà con cui ha voluto portare questo progetto all’interno del reparto di radioterapia”, afferma l’artista Silvio Irilli. “Si tratta di un reparto molto, molto delicato, nel quale al bambino è richiesta la totale immobilità affinché l’acceleratore possa intervenire con grande precisione sulle cellule tumorali. Accoglierlo in un ambiente che ricalca i suoi sogni da bambino è un grande aiuto psicologico per metterlo in condizioni di allontanare le paure e affrontare con serenità le terapie. Quindi un grande ringraziamento va anche all’Istituto Oncologico Veneto per aver voluto ospitare questo progetto di accoglienza, e per la grande efficienza, la grande operatività e l'impeccabile disponibilità con cui ci ha ospitati”
SILVIO IRILLI
Artista e Fondatore di Ospedali Dipinti