©

RadioARTerapia

Un progetto artistico firmato IRILLI per aiutare a vincere la paura

L’arte dentro la Radioterapia Oncologica. Un progetto artistico tutto italiano, una nuova visione creata nel 2012 dall’artista SILVIO IRILLI, per dare un’accoglienza speciale ai pazienti aiutandoli ad affrontare la terapia con un percorso emozionale.

condividi su

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

” Gentile Maestro IRILLI, la ringrazio per avermi reso partecipe del suo originale progetto di rivisitazione artistica dei reparti ospedalieri,in particolare pediatrici, che ho potuto apprezzare nel catalogo di Ospedali Dipinti, che illustra molte Sue opere realizzate in Italia. Nell’esprimerle il mio apprezzamento per l’impegno e la passione profusi nell’iniziativa, volta ad alleggerire le preoccupazioni e le tensioni dei pazienti, le invio i miei più cordiali saluti e auguri di buon lavoro “.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

” Tu vedi le cose così come sono e ti chiedi perchè? Io sogno cose che non sono state mai e mi chiedo “perchè no” ! Grazie per aver trasformato un “perchè no” in un’ opera d’arte “.

Prof. Vincenzo Valentini ( Dir. Radioterapia Oncologica – GEMELLI A.R.T. – Ospedale Policlinico Gemelli – Roma )

“ Spiagge, arcobaleni, mare e un galeone dei pirati: non è una favola, ma il tema dei disegni che decorano le pareti del nuovo reparto di radioterapia. Perché le ore in reparto possano essere meno difficili e i piccoli pazienti e le loro famiglie possano vivere con maggiore serenità i delicati momenti delle terapie. Grazie Silvio Irilli ”.

LORELLA CUCCARINI ( Testimone e socio fondatore Associazione Trenta Ore per la Vita onlus )

L’artista Silvio Irilli ha lavorato nella Struttura di Radioterapia di Salerno, da me diretta, con dedizione e sensibilità, decorando nel 2017 il bunker di radioterapia dove è alloggiato l’acceleratore lineare. Il bunker è decorato come un acquario; tale decoro serve a distogliere l’attenzione dei pazienti, di qualsiasi età, dalle apparecchiature di Radioterapia, le quali non trasfondono, di per esse, una grande tranquillità. E’ ovvio che tutte queste decorazioni servono ad “umanizzare” degli ambienti nucleari e a rendere accettabile il periodo delle cure radioterapiche, che può durare anche 2 mesi consecutivi ”.

Dott. Davide Di Gennaro (Dir. Radioterapia Pediatrica Ospedale di Salerno)

L'Area giochi nella Radioterapia dell'Ospedale di Salerno

Le sale di attesa in Radioterapia

I Soffitti in Radioterapia diventano emozionali

Il corridoio del Bunker di Radioterapia

La Presentazione dei Bunker dipinti a tema al Gemelli ART

L'Area Giochi nella Radioterapia del Gemelli ART

L'inaugurazione di un bunker a tema, un grande evento con molti significati

5 Giorni per trasformare un Bunker di Radioterapia

" Perchè il paziente non è solo un Paziente, ma è soprattutto una persona! "

SILVIO IRILLI ( Artista e Fondatore di Ospedali Dipinti )